A.S.D “I briganti”

Scudetto A.S.D "I briganti" Rugby Librino

Scudetto A.S.D “I briganti” Rugby Librino

L’A.S.D. “I briganti” nasce nel febbraio 2006, all’interno del nostro spazio associativo. Promuove, in stretta collaborazione con altre organizzazioni sociali e sindacali del quartiere e della città di Catania l’avvio allo sport di gruppi di ragazzi (dall’Under 6 all’Under 18, compiuti la maggiore età, l’inserimento nella Senior) anche su segnalazione dei servizi sociali, presenti nel territorio della municipalità e della città di Catania anche con provvedimenti del Tribunale dei Minori.

L’Associazione è strutturata in particolare alla cura dei seguenti obiettivi:

a) migliorare la relazione tra residenti e territorio;

b) offrire opportunità alternative a quelle della strada a gruppi sociali fortemente a rischio;

c) valorizzare i principi dello sport per realizzare percorsi di aggregazione e di relazione sociale e culturale; e si prefigge:

1. l’avviamento allo sport di giovani residenti nel quartiere popolari in particolare il quartiere di Librino;

2. l’utilizzo e valorizzazione degli impianti sportivi presenti nel territorio in fase di abbandono;

3. il recupero del ruolo sociale e culturale dello sport del rugby;

4. garantire i diritti di chi è in difficoltà, in particolare si batte per far garantire i diritti dei bambini dove la piaga dello sfruttamento del lavoro minorile ha una percentuale molto elevata.

L’Associazione interviene quindi con la costituzione di gruppi:

- di avviamento allo sport (pre-agonistica);

- di Under, divisi per categorie (u. 6/8, u. 10, u. 12., u. 14, u 16) che si impegnano in una attività agonistica federale;

- di Seniores (con la partecipazione al campionato interregionale di serie C a partire dalla stagione agonistica 2008/09).

L’Associazione si prefigge, attraverso la pratica dell’attività sportiva, di incidere nelle abitudini dei ragazzi e delle loro famiglie, utilizzando lo sport quale strumento di relazione e di emancipazione, ripartendo dal motto coniato insieme al primo gruppo di ragazzi che ha seguito le attività “Ama l’ovale ed odia il razzismo”.

Gli interventi dell’associazione di animazione sportiva, di avviamento al rugby ed anche l’attività agonistica vengono assicurate da uno staff tecnico, con qualifica di animatore regionale (avendo partecipato al I° ed al II° momento CAS – formazione prevista dalla FIR) e patentino di I° livello nazionale, costituito da giocatori e da ex giocatori di rugby che lavorano al progetto in forma gratuita perché coinvolti dal risvolto sociale che connota il progetto di associazione sportiva.

L’Associazione vuole rappresentare oltre allo spirito sportivo una visione partecipativa, antirazzista, antifascista della società in cui viviamo; chiunque, da qualsiasi parte del mondo provenga, è il benvenuto nel rispetto delle regole che condivideremo.

“L’associazione sportiva è laica e non ha scopo di lucro. … Promuove lo sport come strumento di maturazione personale e di impegno sociale basato sul ripudio di ogni forma di razzismo, violenza, intolleranza; l’associazione ha per oggetto la formazione e la preparazione di squadre giovanili e senior, l’esercizio e l’organizzazione di attività sportive dilettantistiche, compresa l’attività didattica, nonché la promozione e l’organizzazione di gare, tornei ed ogni altra attività sportiva. In particolare si prevede lo sviluppo e la diffusione di attività sportive connesse alla disciplina del rugby, intese come mezzo di formazione psico-fisica e morale dei soci e degli atleti, mediante la gestione di ogni forma di attività agonistica, ricreativa o di ogni altro tipo di attività motoria e non, idonea a promuovere la conoscenza e la pratica della citata disciplina. (estratto Statuto Art. 2, let. 1, 2)”.

Sito Web di riferimento: www.ibrigantirugbylibrino.it